NEWS

Ricostruire la relazione con il pubblico;
migliorare le sinergie fra enti produttori e organizzatori;
attuare nuove…

Pubblicato da Teatrabile L’Aquila su Martedì 27 aprile 2021

Fra i partecipanti:Roberta Gargano, responsabile comunicazione, marketing e sviluppo Teatro Stabile d’Abruzzo;Concetta Trecco, Responsabile Delegazione Territoriale dell’Aquila e dell’Area Consulenza del CSV Abruzzo e Maurizio Stammati (Teatro B. Brecht di Formia- Presidente UTOPIA Associazione Italiana di Teatro per Ragazzi).

La finestra sul teatro” è anche un video di tre minuti. Un bellissimo lavoro collettivo, un montaggio  a cura di Andrea Mandruzzato e Fotogrammi. GUARDA IL VIDEO!

“La finestra sul teatro” ha avuto una bella risonanza, per essere un “non-evento”!
Grazie di cuore a tutti quelli che l’hanno animata da parte di Teatrabile!
 Ecco l’articolo uscito sul centro per l’iniziativa .

   Gli artisti si preparano, sistemano le luci, indossano i costumi, si truccano, preparano pupazzi ed oggetti di scena, accordano gli strumenti… ma alla fine, la scena, rimane vuota. Da più di un anno.
Per gli artisti, la normalità, in questo periodo , è la rinuncia all’incontro con il pubblico. Ma, come tutti gli altri lavoratori “sospesi”, essi non rinunciano a prepararsi,  ad allenarsi, a tenere tutti i materiali a posto ed efficienti, ed essere pronti nella speranza che l’incontro  “in presenza” vi sia presto.
Ecco, dunque, che, nel Giorno del Teatro, all’Aquila  nasce un” evento-non-evento”, un appuntamento dove non si mostra “lo spettacolo,” bensì una giornata degli artisti nel loro luogo di lavoro. E’ “Una finestra sul teatro”, una “non-performance” online  a cui parteciperanno tanti artisti e compagnie, tutti rigorosamente scaglionati, distanziati e con maschera (non teatrale, ma sanitaria, purtroppo). Il titolo della manifestazione è ispirato al capolavoro di Alfred Hitchcock “La finestra sul cortile” (“Rear window” nell’originale). Nel film giallo (con James Stewart e Grace kelly) un uomo costretto a casa per una gamba ingessata, prende ad osservare la vita degli altri dalla sua finestra finché  scopre addirittura un assassinio. Nel nostro caso, la finestra si apre sul mondo della creatività, costretto, pur in piena salute, a negare se stesso ormai da più di un anno: si apre, cioè, sul  “Teatro-Studio” di Via Ficara – Piazza d’Arti a L’Aquila (poco più in là del presidio medico dove si mettono in fila le persone in attesa del vaccino). Il “Teatro – studio” è una sala teatrale, nata da un progetto del comitato Arci L’Aquila, pensata, oltre che per l’incontro con il pubblico, anche come studio di preparazione e produzione. E’ inoltre, anche un atelier che ospita workshop di formazione  di livello, e che, in tempi normali , è  frequentato con assiduità anche dalle scolaresche per progetti pedagogico-teatrali. E’, inoltre, uno spazio “indipendente”, che, pur ospitando manifestazioni e progetti in collaborazione con gli enti più importanti (tra cui il Teatro Stabile d’Abruzzo), vive grazie all’impegno costante, da rinnovare di giorno in giorno, dei membri della compagnia Teatrabile.
“La finestra sul teatro” è stata realizzata dalla compagnia Teatrabile delll’Aquila (con Alessandra Tarquini, Michele Di Conzo ed Eugenio Incarnati) in collaborazione con Mister Moustache (con Franco di Berardino) ed è nata in seguito ad una iniziativa di Alessandro Martorelli ( compagnia “Teatranti tra Tanti” di Avezzano). Fra le altre compagnie partecipanti: Tiriteri teatro dell’Invenzione, Teatelier e C.T.S., (di Chieti), I Guastafeste ed  Animammersa, (dell’Aquila), Sara Gagliarducci (da Roma),  Fantacadabra di Avezzano, ed altri artisti, fra cui i musicisti dei gruppi musicali Mota Semper e Niutaun. Dell’iniziativa farà parte anche Andrea Mandruzzato (“Fotogrammi” video service) per registrare -sotto gli occhi di tutti – uno spot visibile in futuro.

Teatrabile partecipa alla
“Festa annuale di Utopia”
a Ventotene il 25, 26 e 27 giugno!
Viva il teatro-ragazzi, punta di diamante della ricerca teatrale italiana!

Su “UTOPIA TEATRO-RAGAZZI” , due chiacchiere che aiutano a vedere meglio ed inquadrare la strada!
Ecco l’intervista di Eugenio Incarnati ad un grande amico di Teatrabile:  Alberto Zoina dei “Tiriteri-Teatro dell’invenzione” – grazie Albertissimo!

I fotografi Giulio Di Meo e Danilo Garcia Di Meo, in collaborazione con SpazioPraxis, ARCI l’Aquila e Teatrabile, organizzano un workshop di fotografia sociale a l’Aquila.
Il corso ha l’obiettivo di guidare i partecipanti nello sviluppo di un progetto fotografico che si svilupperà in tre giorni, durante i quali si analizzeranno le fasi necessarie alla realizzazione di un reportage: l’idea, la pianificazione del progetto,il lavoro sul campo, l’editing e la presentazione finale del progetto.
REQUISITI: Il workshop non richiede conoscenze fotografiche avanzate. È consigliabile che i partecipanti abbiano già affrontato, a qualsiasi livello, il tema della fotografia.
ATTREZZATURA FOTOGRAFICA NECESSARIA: È consigliata un’attrezzatura non molto vistosa. Cercare di non farsi notare e non essere invadenti con teleobiettivi e simili può essere davvero essenziale per la riuscita di uno scatto di strada. Si consigliano quindi ottiche grandangolari reflex o macchine mirrorless.
PRODOTTI FINALI: pubblicazione delle foto degli studenti sul sito dei fotografi e realizzazione di un prodotto multimediale del lavoro collettivo.
NON INCLUSO: spese di trasporto, alloggio e pasti.
COSTO DEL WORKSHOP: 300 €
MODALITÀ DI PAGAMENTO:Bonifico Bancario o PayPalPER ISCRIVERSI AL WORKSHOP O AVERE INFORMAZIONI: info@giuliodimeo.it; danilogarciadimeo@gmail.com
tel: +39 349 050 6821 (Giulio Di Meo)
+39 348 9196 434 (Danilo Garcia Di Meo)