NEWS




Mercoledì 12 maggio 2021: I rappresentanti dell’Associazione Nazionale  UTOPIA-Teatro ragazzi (a cui Teatrabile aderisce), hanno incontrato l’assessore regionale Daniele D’Amario ed hanno sottoposto alla sua attenzione alcune riflessioni e  istanze ben circoscritte per dare un nuovo impulso al mondo dei lavoratori dello spettacolo. Ecco il testo della lettera:

“ll.mo Assessore  All’orizzonte si prospetta una estate ricca di eventi culturali e il settore, finalmente, tornerà a dare lavoro a tanti.  Sul piano sanitario, dentro i teatri, sia negli spazi al chiuso che all’aperto, già l’anno scorso, non si è generato nemmeno un contagio, grazie ad atteggiamenti seri, a piani di sicurezza rigorosi e a comportamenti di grande responsabilità.  Solo ieri, 11 maggio 2021, il Capo dello Stato Sergio Mattarella, nel corso della cerimonia di presentazione dei candidati ai Premi “David di Donatello” per l’anno 2021 che si è svolta al Quirinale, ha affermato : “…lo spettacolo in generale, e lo spettacolo dal vivo in particolare, è tra i settori più colpiti dalle conseguenze della pandemia, al di là dei rilevanti interventi del governo per sostenere il settore. Si tratta di un impoverimento economico e culturale, quest’ultimo non risarcibile, che non può permanere a lungo. Perché il cinema, il teatro, la musica, la danza, in una parola l’arte, non sono elementi aggiuntivi della vita sociale di cui si possa fare a meno di fronte a problemi più gravi ed urgenti; ne costituiscono, al contrario, parte irrinunciabile”.  Ci permettiamo, pertanto, di sottoporre, alla sua cortese attenzione, delle riflessioni schematiche ed alcune rispettose istanze; quest’ultime, nella nostra visione, potrebbero dare nuova linfa ad un settore che, in special modo nella nostra regione, ha grandi potenzialità: quello delle compagnie teatrali indipendenti.  Ecco, di seguito, le nostre considerazioni:  1. Il nostro paese nell’arte e nella cultura, ha possibilità produttive grandiose e invidiate professionalità (molte delle quali rimangono poco utilizzate). Cooperativa Sociale FANTACADABRA: teatroragazzi@fantacadabra.it  2. In Abruzzo, le compagnie teatrali indipendenti rappresentano la gran parte dei lavoratori del settore, ma (ci permettiamo di dire) esse rimangono poco studiate dal livello politico.  3. Occuparsi di arte e cultura, oggi, significa generare lavoro per le giovani generazioni. In seguito alla crisi pandemica (che ha accelerato molti processi tecnici), il Ministero competente ha messo in cantiere una grande riforma di tutto il comparto; l’obiettivo è dare una forte spinta al settore dell’arte dal vivo e, con esso, a tutto il paese, sulla base di alcune riconosciute urgenze quali:  – superare il concetto di “Fondo Unico dello spettacolo” (F.US.) per liberare risorse;  – migliorare, attraverso avanzamenti legislativi, le sinergie fra enti produttori e organizzatori;  – inserire il contesto produttivo teatrale nell’altra grande riforma, quella del terzo settore e delle sue imprese ( a questo ambito appartengono quasi tutte le compagnie professionali teatrali indipendenti italiane).  Auspicando, nel nostro piccolo, una rinnovata sinergia con l’ Istituzione Regionale, elenchiamo qui, alcuni temi, corrispondenti, per la verità, a nostre rispettose istanze:   istituire, come misura emergenziale di sostegno, un bando ad hoc per quelle imminenti attività estive del teatro professionale che non attingano già al Fondo Unico dello Spettacolo;   sostenere il settore, in particolare quello del teatro – ragazzi nel suo storico rapporto con il mondo dell’istruzione (scuole, università, formazione);   istituire un osservatorio sul mondo dello spettacolo;   istituire una legge organica di settore e riconoscere le professionalità dello spettacolo.  La ringraziamo anticipatamente della attenzione che vorrà accordare alla presente lettera.  Nella speranza che Lei ritenga opportuno contribuire a sostenere il nostro misconosciuto settore, rimaniamo a disposizione per ogni chiarimento o ulteriore specificazione e nel contempo, porgiamo cordiali saluti.  UTOPIA ABRUZZO: 


Ricostruire la relazione con il pubblico; migliorare le sinergie fra enti produttori e organizzatori; attuare nuove… Pubblicato da Teatrabile L’Aquila su Martedì 27 aprile 2021

Fra i partecipanti:Roberta Gargano, responsabile comunicazione, marketing e sviluppo Teatro Stabile d’Abruzzo;Concetta Trecco, Responsabile Delegazione Territoriale dell’Aquila e dell’Area Consulenza del CSV Abruzzo e Maurizio Stammati (Teatro B. Brecht di Formia- Presidente UTOPIA Associazione Italiana di Teatro per Ragazzi).

Gli artisti si preparano, sistemano le luci, indossano i costumi, si truccano, preparano pupazzi ed oggetti di scena, accordano gli strumenti… ma alla fine, la scena, rimane vuota.
“La finestra sul teatro” ha avuto una bella risonanza, per essere un “non-evento”! Grazie di cuore a tutti quelli che l’hanno animata da parte di Teatrabile!
 Ecco l’articolo uscito sul centro per l’iniziativa: Clicca qui per leggere l’articolo!
 “La finestra sul teatro” è anche un video di tre minuti. Un bellissimo lavoro collettivo, un montaggio  a cura di Andrea Mandruzzato e Fotogrammi. GUARDA IL VIDEO!

   Nel Giorno del Teatro, all’Aquila  nasce un” evento-non-evento”, un appuntamento dove non si mostra “lo spettacolo,” bensì una giornata degli artisti nel loro luogo di lavoro. E’ “Una finestra sul teatro”, una “non-performance” online  a cui parteciperanno tanti artisti e compagnie, tutti rigorosamente scaglionati, distanziati e con maschera (non teatrale, ma sanitaria, purtroppo). Il titolo della manifestazione è ispirato al capolavoro di Alfred Hitchcock “La finestra sul cortile” (“Rear window ” nell’originale).
“La finestra sul teatro” è stata realizzata dalla compagnia Teatrabile dell’Aquila (con Alessandra Tarquini, Michele Di Conzo ed Eugenio Incarnati) in collaborazione con Mister Moustache (con Franco di Berardino) ed è nata in seguito ad una iniziativa di Alessandro Martorelli ( compagnia “Teatranti tra Tanti” di Avezzano). Fra le altre compagnie partecipanti: Tiriteri teatro dell’Invenzione, Teatelier e C.T.S., (di Chieti), I Guastafeste ed  Animammersa, (dell’Aquila), Sara Gagliarducci (da Roma),  Fantacadabra di Avezzano, ed altri artisti, fra cui i musicisti dei gruppi musicali Mota Semper e Niutaun. Dell’iniziativa fa parte anche Andrea Mandruzzato (“Fotogrammi” video service) .

Teatrabile partecipa alla
“Festa annuale di Utopia”
a Ventotene il 25, 26 e 27 giugno!
Viva il teatro-ragazzi, punta di diamante della ricerca teatrale italiana!

Su “UTOPIA TEATRO-RAGAZZI” , due chiacchiere che aiutano a vedere meglio ed inquadrare la strada!
Ecco l’intervista di Eugenio Incarnati ad un grande amico di Teatrabile:  Alberto Zoina dei “Tiriteri-Teatro dell’invenzione” – grazie Albertissimo!

I fotografi Giulio Di Meo e Danilo Garcia Di Meo, in collaborazione con SpazioPraxis, ARCI l’Aquila e Teatrabile, organizzano un workshop di fotografia sociale a l’Aquila.
Il corso ha l’obiettivo di guidare i partecipanti nello sviluppo di un progetto fotografico che si svilupperà in tre giorni, durante i quali si analizzeranno le fasi necessarie alla realizzazione di un reportage: l’idea, la pianificazione del progetto,il lavoro sul campo, l’editing e la presentazione finale del progetto.
  info@giuliodimeo.it; danilogarciadimeo@gmail.com
tel: +39 349 050 6821 (Giulio Di Meo)
+39 348 9196 434 (Danilo Garcia Di Meo)